0
Thailandia

Thailandia, la terra del sorriso

La Thailandia è un gioiello dell’Asia chiamata anche “la terra del sorriso” per la filosofia di vita dei suoi abitanti. Immergendovi in questo luogo verrete travolti da un'esplosione di colori e profumi: il mare cristallino, le spiagge paradisiache, le meraviglie storico artistiche, il clima tropicale e la cucina ricca di sapori e tradizioni che risente di influenze cinesi, arabe e indiane.

Per tutti gli appassionati di immersioni, questo rappresenta un autentico paradiso dove entrare in contatto con il mondo marino locale: la visibilità dell'acqua in alcuni posti raggiunge i 30 metri e si possono ammirare giardini di corallo, formazioni rocciose, squali balena, squali dalle punte argentee, mante e navi affondate.  La Thailandia è una terra che saprà accontentare i desideri di ognuno, con un’attenzione particolare alla natura e alla cultura locale.

Thailandia
Thailandia

Il modo migliore per esplorare il lato esotico della Thailandia è quello di salire a bordo di una barca a vela o catamarano e veleggiare lungo tutte le isole che compongono i vari arcipelaghi e baie che punteggiano questa terra meravigliosa.

Partendo da Phuket, le famose isole di Phi Phi Island e Maya Bay sono delle perle incastonate nel Mar delle Andamane, Koh Hong East vi stupirà con la sua laguna…

Navigando invece verso occidente, potrete andare alla scoperta dell’incontaminato parco naturale delle Isole Similan: un itinerario poco frequentato e lontano dal turismo di massa dove la natura e l’intatto ecosistema marino vi sapranno regalare un sogno ad occhi aperti, tra immersioni e relax in spiagge bianchissime contornate da alte rocce vulcaniche… 

Our Highlights

HIGHLIGHTS

Thailandia, tra turismo e natura View MoreLess

Le rotte più turistiche

Phucket, l’isola più grande della Thailandia, racchiude in sé tutta la vera essenza di questo paese: paesaggi naturali incontaminati, spiagge mozzafiato, flora rigogliosa che ricopre l’isola, entroterra di foreste e soprattutto un grande patrimonio culturale, costituito principalmente da templi ed altri luoghi di culto della popolazione locale.

Krabi, capitale della provincia, è caratterizzata da spiagge bianche e acque cristalline come quella di Phra Nang, foreste in cui avventurarsi, mondi sommersi di flora rigogliosa in cui praticare snorkeling. L’ isola di Koh Hong rappresenta un piccolo paradiso per gli amanti della tranquillità e dello snorkeling, con le particolari rocce che emergono dall’acqua al variare della marea della laguna che le circonda, la Hong Lagoon. 

Thailandia
Thailandia

Ao Nang è una delle spiagge più frequentate di Krabi, famosa non tanto per la bellezza delle acque molto affollate, ma maggiormente per le pareti rocciose che la circondano, le quali permettono di potersi addentrare nell’esplorazione.

Tara Beach è invece la meta ideale per quanti vogliano fuggire da luoghi troppo affollati, per avere a propria disposizione una spiaggia magica e quasi deserta, dove rilassarsi e godersi la natura. Railay è una baia rocciosa ed immerse nella natura, dove si possono praticare diverse attività sportive ma anche del sano relax. 

Da non perdere anche l'arcipelago incontaminato di Mergui, appena aperto ai turisti, che si estende a nord della Thailandia al confine con la Myanmar.

Arcipelaghi di spiagge bianche e acque cristalline View MoreLess

Ko Lanta è un rinomato arcipelago della Thailandia, composto da quindici isole riunite sotto un parco nazionale protetto, in cui è possibile vivere la vera essenza di questo paese, sia nei paesaggi mozzafiato, sia nello spirito degli abitanti. Tutto l’arcipelago è caratterizzato da natura selvaggia ed incontaminata, fa Ko Mook è una piccola isola totalmente immersa nella natura, caratterizzata da spiagge bianche e soprattutto dalla bellissima Grotta di Smeraldo (Emeral Pool), una conformazione rocciosa ricoperta da vegetazione, all’interno di cui è possibile nuotare e raggiungere una spiaggetta bianca che vale davvero la pena visitare.

Ko Hai è spiagge bianche, acque cristalline e soprattutto un entroterra di natura selvaggia e verdeggiante. È il luogo ideale per chi vuole godersi la tranquillità di una vacanza da sogno in Thailandia entrando in contatto con la natura.

Thailandia
Thailandia

Le sei isole Phi Phi sono inserite nel Parco Nazionale di Hat Noppharat Thara e situate nella provincia di Krabi e affacciate sul Mar Andamane e ospitamo una delle spiagge più belle del mondo, quella di Maya Bay, un luogo incantevole dove ammirare la sabbia bianca e le acque blu.

Koh Mai Pai è un’isola davvero particolare, poiché la sua superficie non è ricoperta dalle tradizionali palme ma da particolari abeti, ed è conosciuta maggiormente come Bamboo Island. È una destinazione molto romantica, sa regalare dei paesaggi emozionanti, dei tramonti infuocati sulla sabbia bianca e lo snorkeling sui fondali cristallini. 

Una vera chicca imperdibile per gli amanti della natura più selvaggia sono le isole dell'Arcipelago di Mergui in Myanmar appena a nord del confine con la Thailandia.

Thailandia tra paradisi rocciosi e parchi naturali: I cosigli di BeBlue View MoreLess

La baia di Phang-nga è un parco naturale davvero meraviglioso, completamente immerso nella natura selvaggia; la particolare conformazione gli garantisce un posto di rilievo tra i luoghi più visitati in Thailandia. Dentro a questo parco nazionale gli elementi più particolari sono le rocce che fuoriescono dall’acqua color verde smeraldo, costituendo talvolta degli isolotti.

Koh Phing Kan, meglio conosciuta come James Bond island di cui fa parte anche la minore Ko Ta Pu, è uno di questi paradisi naturali, caratterizzato da una conformazione rocciosa a cono posta in maniera verticale con la base rovesciata. Le visite in canoa intorno a questa baia garantiscono una visuale completa del particolare paesaggio creato dalla natura.  

Thailandia
Thailandia

Il parco marino nazionale delle Isole Similan è uno spettacolo da ammirare assolutamente durante un viaggio in Thailandia; la conformazione fisica particolare lo caratterizza per degli enormi ammassi rocciosi di granito presenti sulla spiaggia bianca, nove isole bagnate dall’Oceano Indiano e facenti parte della provincia di Phang Nga.

Paradiso naturale, da scoprire navigando in catamarano, circondato la vegetazione rigogliosa, questo parco marino rappresenta un vero e proprio luogo paradisiaco per gli appassionati di immersioni, poiché è possibile fare snorkeling a diretto contatto con creature marine variopinte o nuotare accanto alle tartarughe marine. 

Top Offers

Imbarcazioni suggerite

Ready for Adventure?

Suggested Itineraries

Thailandia - Koh Chang View MoreLess

3/10
Vento
4/10
Mare
7/10
Snorkeling
Koh Chang
Base principale

Koh Chang

Koh Chang è un’isola della Thailandia che si trova nel golfo di Siam. È la seconda isola più grande del Paese e fa parte dell’arcipelago del Parco Nazionale del Mu Koh Chang.

REGIONE

Ko Chang

DA VEDERE

Diamond Sand, Lonely Beach, Hat Kai Bae, Ban Salak, Ban Rong Than, Hat Sai Yao, Namtok Khiri Phet, Namtok Khlong Phlu, Namtok Khlong Nonsi, Namtok Than Mayom, Hat Khlong Phrao, Laem Chainyachet, Hat Kai Bae, Ao Bai Lan, Hat Tha Man, Bang Bao Fishing Village, Naval Battleground.

METEO

Il clima è tropicale e caldo tutto l’anno. Presenta una stagione delle piogge, da maggio a ottobre, e una secca, da dicembre ad aprile. Le temperature sono elevate tutto l’anno e non scendono mai sotto i 30°C.

COME ARRIVARE

In aereo: si può volare a Trat con Bangkok Airways.

Thailandia - Phuket View MoreLess

3/10
Vento
4/10
Mare
8/10
Snorkeling
Phuket
Base principale

Phuket

Phuket è un’isola appartenente alla Thailandia ed è la più grande ed è situata nel Mar delle Andamane. Nella parte settentrionale è collegata alla terraferma dal ponte stradale Sarasin.

REGIONE

Phuket

DA VEDERE

Patong, Karon Beach, spiaggia Kata Noi, Kamala Beach, Kata Beach, Bang Tao Beach, Promthep Cape, Surin Beach, Bang Pae Waterfall

METEO

Presenta un clima di tipo tropicale, caldo tutto l’anno, con una stagione delle piogge che va da maggio a ottobre e una secca da dicembre a marzo. Da febbraio ad aprile, prima dell’arrivo del monsone, si registra un leggero aumento della temperatura, per cui marzo e aprile sono i mesi più caldi.

COME ARRIVARE

In aereo: In genere i voli internazionali atterrano a Bangkok, Malesia o Singapore dato che quello di Phuket è piuttosto piccolo. Da Bangkok poi partono numerosi voli gestiti da diverse compagnie che di solito si appoggiano all’aeroporto di Suvarnabhumi e Don Muang.

 

Itinerario Suggerito

Questo è un itinerario esemplificativo suggerito dagli skipper BeBlue esperti della zona di navigazione. La rotta potrà essere pianificata sulle esigenze del gruppo prima della partenza o durante la navigazione.

Day 1: Check-in

Check-in disponibile dalle ore 16:00 al Marina di imbarco.

Terminate le rapide procedure di presa in consegna della barca e di cambusa potrete godervi un aperitivo e un giro della cittadina di Phuket con cena in un tipico ristorantino Thai con vista sulla laguna.

Day 2

Dopo colazione si mollano gli ormeggi e si esce dal porto percorrendo il lungo stretto che divide Phucket dalla terra ferma, dove vedremo decine di pescatori di meduse che con lunghi rastrelli le catturano e le issano nella loro barca. Faremo quindi rotta sud lungo la costa di Phucket per una tranquilla navigazione fino a Ko Racha Yai dove sosteremo alla boa nella magnifica baia. L’acqua trasparente e pulitavi farà venire subito voglia di andare a far snorkeling tra i coralli.

Day 3

Per gli amanti della pesca ci sarà la possibilità di vedere l’alba e fare un po’ di pesca alla traina lungo la costa selvaggia di Ko Racha Yai; dopo colazione si parte alla volta di Ko Racha Noi. Isseremo le vele per una breve navigazione che ci permetterà di raggiungere Ko Racha Noi: un piccolo paradiso tropicale formato da due isole deserte ricoperte dalla giungla e circondate da un mare cristallino. Potrete passare il pomeriggio a esplorare i fondali, pescare o semplicemente a godervi il sole ed il fantastico panorama.

Day 4

Oggi ci aspetta una lunga navigazione, per cui ci sveglieremo presto e dopo una buona e ricca colazione si aprono randa e fiocco e si salpa: durante la navigazione faremo la pesca alla traina per pescare la cena. Arriveremo nel pomeriggio a Ko Rok, un vero paradiso tropicale ed una delle isole più belle del mare delle Andamane: composto da due piccole isole, Ko Rok Nai e Ko Rok Nok, che sono separate da uno stretto canale, in cui ci ancoreremo. L’isola è sede di un parco nazionale marino che la mantiene vergine ed intoccata. Il tramonto che vi godrete in questo paradiso sarà una cosa indimenticabile!

Day 5

Al mattino ci godremo questo paradiso incontaminato passeggiando lungo le spiagge bianche, facendo snorkeling nella riserva marina, visitando la sede del parco nazionale e la grande iguana che lo presidia o  semplicemente stando in barca a prendere il sole e godersi il panorama. Dopo pranzo ci sposteremo a Ko Muk dove ci attende un’altra meraviglia: Emerald Cave: una lunga grotta che si percorre a nuoto alla fine della quale si sbuca in un piccolo paradiso in terra ...un grande buco nella roccia con una spiaggia ricoperta di vegetazione e in cui filtra la luce dall’apertura superiore... All’interno esiste un microclima particolare che ha permesso la crescita di una foltissima vegetazione lungo le pareti di pietra. Ci sposteremo a Ko Ngay dove passeremo la notte dopo aver ammirato un tramonto splendido.

Day 6

Dopo colazione passeremo qualche ora al mattino o a fare snorkeling o a passeggiare a terra, per poi ripartire alla volta di Phi Phi Lee. Arriveremo nel tardo pomeriggio quando le numerose barche turistiche saranno tornate verso i resort e ci potremmo godere in tranquillità l’isola che è spettacolare con le sue ripide coste rocciose piene di vegetazione tropicale.

Day 7

Per i più coraggiosi sveglia all’alba per andare a visitare Koh Phi Phi Ley per scoprire Maya Bay, location del film “the Beach” con Leonardo di Caprio: prima che arrivino le orde di turisti. Poi ci sposteremo a Phi Phi Island per una breve visita con pranzo a terra. Da qui faremo rotta verso nord per raggiungere Ko Na Kha Yai, una bella isoletta sede di un lussuoso resort, davanti al quale butteremo l’ancora e passeremo la notte.

Day 8: Check-out

La mattina rientreremo al Marina di Phuket entro le 09:30 per la colazione e lo sbarco.

L’itinerario potrà subire variazioni in base alle condizioni meteorologiche, di sicurezza e alle valutazioni tecniche del Comandante dell’imbarcazione. Questo programma è da intendersi come indicativo e non vincolante.

Richiedi una quotazione personalizzata

Siamo qui per consigliarti

Richiedi Informazioni
be blue tags